Una nuova alba dentro l’imbrunire

Penso a come stavo bene prima,  a come sono stato bene per tanto tempo pensando di essere guarito, a tutti i programmi di viaggi che avevo, a come tutto è crollato in un momento ma anche a come tutto questo abbia un senso,  forse si, forse bisogna saperlo vedere il senso ma c’è, c’è di sicuro.

“E il mio maestro mi insegnò come è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire.”

Dovevo imparare qualcosa, dovevo capire  che non si può e non si deve cantare vittoria troppo presto,  non ci si può e non ci si deve lasciar portare troppo in alto o lasciarsi troppo andare.

Forse dovevo passare attraverso questa esperienza per capire, per conoscere meglio me stesso e imparare a non concedermi eccezioni alla regola.

di Stefano Ratini

L’uomo che dorme, viaggio nella mente a tinte noir

Prendete Antonio, il classico «quarantenne irrisolto» al centro di un romanzo, reduce da un matrimonio naufragato, un’ex moglie in carriera e la passione per il calcio. Un personaggio vittima di un’indolenza che niente riesce a scalfire, neppure i brutali omicidi di due prostitute. Non sarebbe, forse, troppo grave se Antonio fosse solo Antonio. Invece è anche il dottor Costanza, psichiatra e consulente del Tribunale per i crimini violenti. Uno che se la vede con «disadattati cronici, finti pazzi e bastardi veri». Così, quando l’ombra di un serial killer si allunga su Salerno, città sospesa tra vecchi sapori di provincia e vanità da metropoli sul mare, fa l’impossibile per tirarsi fuori. Parte da qui “L’uomo che dorme” (Rizzoli), noir dello psichiatra-scrittore Corrado De Rosa, protagonista di un doppio appuntamento in Abruzzo: giovedì 27 settembre all’Aquila, il giorno seguente a Castelli, in occasione del festival letterario teramano, “Follemente”. Nella prima tappa l’appuntamento è alla libreria Polarville alle 18, ospite della nuova stagione di “Incontri d’autore” del Caffè Letterario. L’evento, a ingresso libero, sarà moderato dalla giornalista Tiziana Pasetti. A Castelli, De Rosa sarà accompagnato da due firme abruzzesi, lo psichiatra Romano De Marco – suo libro “Se la notte ti cerca” (Piemme) – e da Igor De Amicis, commissario di polizia penitenziaria e scrittore.

Continue reading “L’uomo che dorme, viaggio nella mente a tinte noir”

solo la tua testa è più forte della tua testa

La malattia psichiatrica, la psicosi, è, a mio avviso, una ferita dell’anima.
Siamo stati offesi, siamo stati urtati, siamo caduti e ci siamo fatti male e, dunque, abbiamo sviluppato una patologia, un disturbo, una psicosi. La nostra testa ha costruito una gabbia, è entrata in un “loop”, è stata risucchiata in un vortice. E’ stata deviata la nostra personalità, il nostro carattere, la nostra essenza. Continue reading “solo la tua testa è più forte della tua testa”

L’Aquila, torna Follie d’Estate

Dopo la fortunata prima riedizione dell’anno scorso, torna anche quest’anno il festival Follie d’Estate: tre giorni di spettacoli e convegni, momenti di cultura e di approfondimento all’interno del parco dell’ex Ospedale Psichiatrico di Collemaggio. Per dieci anni (dal 1990 al 2001) Follie d’Estate è stata un’iniziativa “effimera” fatta di attività culturali e ricreative, di spettacoli e feste dentro e fuori Collemaggio, un tentativo di costruire un progetto di comunità coesa e solidale. Continue reading “L’Aquila, torna Follie d’Estate”

L’unica rivoluzione possibile avviene dentro di te

Uno come Tiziano Terzani non ha bisogno di presentazioni. Da quando i genitori gli comprarono i primi pantaloni lunghi a rate, a quando con una borsa di studio è entrato alla normale di Pisa, parlando più di 4 lingue è stato un giornalista di guerra per oltre 30 anni, una vita passata in Asia, dove per lui tutto ha inizio e dove ha scelto di espirare per l’ultima volta. Nella via per essere felici per Tiziano l’unica rivoluzione possibile è quella interiore.

Nel fondo del cuore di tutti c’è chiaro che cosa è giusto e che cosa non è giusto, cos’è il bene e cos’è il male, cos’è che dobbiamo fare…e non secondo la regola di un partito o di una religione, ma nel cuore che è uguale per tutti.

…Namaste, saluta la divinità che è dentro di te…

 

L’altra mente a Foligno, l’arte come via d’uscita

Abbiamo intervistato gli organizzatori del Festival l’altra mente di Foligno alla seconda edizione. Il festival ospita performance teatrali musicali di letteratura e incontri di carattere teorico scientifico. Riflette la complessità del tema della salute mentale e incoraggia la cultura della solidarietà e dell’accoglienza per il superamento dei pregiudizi e dello stigma sociale.

Continue reading “L’altra mente a Foligno, l’arte come via d’uscita”

Talento creativo e disturbo bipolare

Il disturbo bipolare o maniaco-depressivo colpisce circa 1 persona su 100. È una malattia seria che se non trattata adeguatamente, può causare gravi sofferenze e risultare anche molto invalidante. Si tratta di un disturbo caratterizzato da gravi alterazioni dell’umore, delle emozioni, dei pensieri e dei comportamenti. Chi ne soffre può essere al settimo cielo in un periodo e in fase di disperazione in un altro senza alcuna ragione apparente, passando dal paradiso della fase maniacale all’inferno della fase depressiva che si può ripetere più volte. Continue reading “Talento creativo e disturbo bipolare”

Blog su WordPress.com.

Su ↑