Depressione, ansia, bipolarismo ed equivoci

Ancora oggi, siamo in tanti a non saper accettare il cosiddetto male dell’anima. Forse perché per la maggior parte dei casi i loro sintomi non sono fisicamente visibili. Siamo così abituati a credere in ciò che possiamo vedere coi nostri occhi, che tutto ciò che non può essere visto rimane solo un dubbio, per noi, o peggio ancora per qualcosa che in realtà non esiste. Continue reading “Depressione, ansia, bipolarismo ed equivoci”

Parigi tra rock e follia, appuntamento a Pescara

Doppio appuntamento per “Lithium 48″ (Aurora edizioni), un thriller fanta-psicologico a firma di Fabio Iuliano. Dopo le tappe dello scorso anno, in varie librerie del centro Italia, il volume verrà presentato per la prima volta a Pescara, nella libreria LaFeltrinelli. Un incontro, in programma venerdì 1 marzo alle 18, con la partecipazione della giornalista Ylenia Gifuni dell’attrice Barbara Bologna. 

Proprio quest’ultima, sabato 9 marzo a L’Aquila, sarà la protagonista, insieme con  Alberto Santucci, di “Ossessivamente “, un libero adattamento proprio da “Lithium 48” e da “Diario di una mente bipolare”(Pluriversum)  di  Tiziana Iemmolo. Lo spettacolo, nato da un’idea della stessa Barbara Bologna, con la regia  di Eugenio Incarnati e musica live dello stesso Fabio Iuliano, si terrà alle ore 21 a Spazio Rimediato, il teatro off in via Fontesecco, alle porte del centro storico.

Continue reading “Parigi tra rock e follia, appuntamento a Pescara”

“Lettere dal manicomio”, viaggio a ritroso

“Lettere da un manicomio” è un ritorno al passato, prima dell’avvento del movimento basagliano, un modo per dar voce alle parole scritte dai degenti del manicomio di San Girolamo a Volterra, messe nero su bianco per non essere mai spedite. Sentimenti, emozioni, preghiere abbandonate, ritrovate solo dopo anni all’interno delle cartelle cliniche dei ricoverati. Ed è a loro che Simone Cristicchi presta la sua voce, analizzando così, in un alternarsi di monologhi e canzoni, il disagio mentale e il cinico distacco che lo circonda.

Una nuova alba dentro l’imbrunire

Penso a come stavo bene prima,  a come sono stato bene per tanto tempo pensando di essere guarito, a tutti i programmi di viaggi che avevo, a come tutto è crollato in un momento ma anche a come tutto questo abbia un senso,  forse si, forse bisogna saperlo vedere il senso ma c’è, c’è di sicuro.

“E il mio maestro mi insegnò come è difficile trovare l’alba dentro l’imbrunire.”

Dovevo imparare qualcosa, dovevo capire  che non si può e non si deve cantare vittoria troppo presto,  non ci si può e non ci si deve lasciar portare troppo in alto o lasciarsi troppo andare.

Forse dovevo passare attraverso questa esperienza per capire, per conoscere meglio me stesso e imparare a non concedermi eccezioni alla regola.

di Stefano Ratini

L’uomo che dorme, viaggio nella mente a tinte noir

Prendete Antonio, il classico «quarantenne irrisolto» al centro di un romanzo, reduce da un matrimonio naufragato, un’ex moglie in carriera e la passione per il calcio. Un personaggio vittima di un’indolenza che niente riesce a scalfire, neppure i brutali omicidi di due prostitute. Non sarebbe, forse, troppo grave se Antonio fosse solo Antonio. Invece è anche il dottor Costanza, psichiatra e consulente del Tribunale per i crimini violenti. Uno che se la vede con «disadattati cronici, finti pazzi e bastardi veri». Così, quando l’ombra di un serial killer si allunga su Salerno, città sospesa tra vecchi sapori di provincia e vanità da metropoli sul mare, fa l’impossibile per tirarsi fuori. Parte da qui “L’uomo che dorme” (Rizzoli), noir dello psichiatra-scrittore Corrado De Rosa, protagonista di un doppio appuntamento in Abruzzo: giovedì 27 settembre all’Aquila, il giorno seguente a Castelli, in occasione del festival letterario teramano, “Follemente”. Nella prima tappa l’appuntamento è alla libreria Polarville alle 18, ospite della nuova stagione di “Incontri d’autore” del Caffè Letterario. L’evento, a ingresso libero, sarà moderato dalla giornalista Tiziana Pasetti. A Castelli, De Rosa sarà accompagnato da due firme abruzzesi, lo psichiatra Romano De Marco – suo libro “Se la notte ti cerca” (Piemme) – e da Igor De Amicis, commissario di polizia penitenziaria e scrittore.

Continue reading “L’uomo che dorme, viaggio nella mente a tinte noir”

solo la tua testa è più forte della tua testa

La malattia psichiatrica, la psicosi, è, a mio avviso, una ferita dell’anima.
Siamo stati offesi, siamo stati urtati, siamo caduti e ci siamo fatti male e, dunque, abbiamo sviluppato una patologia, un disturbo, una psicosi. La nostra testa ha costruito una gabbia, è entrata in un “loop”, è stata risucchiata in un vortice. E’ stata deviata la nostra personalità, il nostro carattere, la nostra essenza. Continue reading “solo la tua testa è più forte della tua testa”

L’Aquila, torna Follie d’Estate

Dopo la fortunata prima riedizione dell’anno scorso, torna anche quest’anno il festival Follie d’Estate: tre giorni di spettacoli e convegni, momenti di cultura e di approfondimento all’interno del parco dell’ex Ospedale Psichiatrico di Collemaggio. Per dieci anni (dal 1990 al 2001) Follie d’Estate è stata un’iniziativa “effimera” fatta di attività culturali e ricreative, di spettacoli e feste dentro e fuori Collemaggio, un tentativo di costruire un progetto di comunità coesa e solidale. Continue reading “L’Aquila, torna Follie d’Estate”

Blog su WordPress.com.

Su ↑