La lotta contro quel male oscuro

All’inizio di luglio, Stefano Ratini il fondatore di questo blog è andato via. Questo è il ricordo straziante, ma anche l’appello di Maurizio Pietropaoli, il cui impegno è stato determinante alla nascita di questo spazio.

Stefano dovevi essere il protagonista della storia che io Stefano Ianni e un noto critico stavamo pensando. Non hai visto il documentario. Con Federica Cassella abbiamo girato per ben otto mesi tra un festival e l’altro. Questo blog, presente-mente è stato ideato da te. Sono contento di essere riuscito a darti l’impulso per farlo partire. Ricordi? Tutto è nato tra le mura della nostra associazione, nel cui giardino avremmo dovuto fare la presentazione. Quel giorno piovve. Però il blog partì lo stesso. Ma che ne sa la gente del male oscuro, dei nostri istinti malefici senza le dovute cure. Il tuo ricostituente l’avresti dovuto fare il tre. Poche ore prima è finito tutto. Poco dopo che ci siamo sentiti. Avresti dovuto preparare la valigia. Lì non ti hanno saputo aiutare. Anzi, chissà come era il reparto lì. Qui di sicuro avresti trovato la vita, da quando te ne sei andato io ho preso il tuo vecchio posto da cocainomane.

Ebbene, nonostante il passato da alcolista anonimo, sono fondatore insieme a un’altra persona, una realtà di narcotici anonimi, riconosciuta dal ministero della sanità. Contratti sbagliati, arabi scorretti (non tutti, ovviamente, anzi, alcuni meglio di me), lotte legali da affrontare per via della mafia nigeriana, minacce di morte.

Federica Faithonfaith Cassella, mia compagna di vita e con le carte del matrimonio firmate e da presentare te ne sei andata giustamente per quello che pensavi il tuo primo amore il quale invece ti ha ripagato manipolandoti, mentendoti e anche tradirti con chiunque. il dolore che provo perché non sei felice e per di più ributtandoti nel tunnel del male oscuro, ne eri guarita, e più di un mese è un mese e mezzo che una voce mi dice mettiti una busta in testa, ho provato a cacciarla con la polvere bianca, uso saltuario già mi ha mostrato il suo lato oscuro, ho chiesto subito aiuto Sert, Cim, Servizio narcotici. Le voci mi hanno aiutato a toglierle, come la polvere e l’alcol.

Ma quindici giorni fa un misto di ansia ossessione paura… Volevo raggiungerti ingerendo cinquanta pillole di Campral con birra, un filo di lucidità mi ha fatto chiamare aiuto, sono finto in medicina la mattina dopo finita la disintossicazione dovevo tornare a casa, ma quando hanno aperto la porta finestra della stanza e stata aperta lui è tornato feroce, flebo e catetere alla mano e lacrime salate sono andato andato da il primo ragazzo in divisa, era verde e con voce bassa e tremante gli ho “fermami mi voglio buttare aiutami, mi ha riportato a letto e non saprei per quanto ore mi ha sostenuto fino al trasferimento in psichiatria dove sono rimasto per un po’ “.

Oggi i miei amici mi hanno festeggiato , arrosto e musica, piano piano i sensi di colpa e la tristezza lasciava spazio a sorrisi e le mia solita allegria , YouTube e una dedica , piccolo uomo non andare via , mi ha commosso e ho pianto , non potete capire quanto amo la vita ma il mio nemico mi vuole morto da più di venticinque anni, alla fine per riffa o per Raffa ho sempre avuto la meglio.

Grazie nuovi amici per la bella serata trascorsa insieme e soprattutto al pezzo di strada che ci aspetta, anche se bisognoso di aiuto cercando di non perdere la dignità, grazie a tutti anche i vecchi amici che per via della vita non vedo più, vi giuro ce la metto tutta la se, veramente, ma se un giorno il male oscuro avrà la meglio non importa del giudizio e mi dispiace per il dolore che provoco ma non portate le mie scarpe come io non porto le vostre.

Una risposta a "La lotta contro quel male oscuro"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: