Qualcuno volò sul nido del cuculo, il film contro lo stigma della malattia mentale

A volte, gli argomenti, trattati in alcuni lungometraggi, possono risultare scomodi e rischiosi ma allo stesso tempo coraggiosi e innovativi; nel 1975 “Qualcuno volò sul nido del cuculo” (One Flew Over the Cuckoo’s Nest) non solo approfondì un tema importante come il disagio all’interno degli ospedali psichiatrici, ma grazie ad un cast stellare passato a stretto contatto durante le riprese con veri pazienti e composto in primis da un mostro sacro come Jack Nicholson, denunciò la discriminazione nei confronti delle persone mentalmente instabili.

Il grande Kirk Douglas possedeva i diritti di produzione già da tempo e aveva intenzione di interpretare il ruolo del protagonista McMurphy. Ai tempi Kirk aveva 59 anni, un’età ormai avanzata per recitare la parte; così decise di cedere la produzione a suo figlio Michael.

Michael, dopo qualche difficoltà, reclutò il trentottenne Jack Nicholson per il ruolo di protagonista; infatti inizialmente furono contattati Marlon Brando, Burt Reynolds, Gene Hackman e James Caan. Quest’ultimo in seguito dichiarò: “Milos Forman (Regista) ha fatto un grande lavoro. Jack è stato fantastico. Ho fatto un errore del cazzo a rifiutare”.

Molte comparse erano autentici malati di mente e ogni membro del cast e della troupe lavorò a stretto contatto con almeno due o tre pazienti.

Fu il secondo film della storia a vincere i principali 5 oscar: Miglior Film, Miglior Regia, Miglior sceneggiatura non originale, Miglior Attore e Miglior Attrice.

Un curioso aneddoto riguarda l’autore del libro Ken Kesey; Kesey giurò di non vedere il film poichè rimase molto amareggiato per il modo in cui la sua storia venne “massacrata” e citò in giudizio i produttori della pellicola.

Negli anni successivi affermò che una sera, mentre guardava la tv, s’imbatté in un film che sembrava davvero interessante.. si rese conto, dopo pochi minuti, che si trattava di Qualcuno volò sul nido del cuculo e cambiò canale.

Nella foto, il “pazzo” Jack Nicholson in compagnia dei fratelli Douglas durante le riprese.

“Ma che cosa vi credete di essere, vacca troia, Pazzi? Davvero? E invece no. Voi non siete più pazzi della media dei coglioni che vanno in giro per la strada, ve lo dico io.”

Fonte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: